Mamma, non piangere

Questo post è stato pubblicato il 28 aprile 2008 in . Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

11 Responses to “Mamma, non piangere”

  1. Dopo 5 anni di vita a Milano (roccaforte della destra come Roma lo era per la sinistra, ti dico che dopo un po' ti abitui...
    Ora sì che siamo COMPLETAMENTE nella mexxx...

    RispondiElimina
  2. si vabbe', ma candidare rutelli è stato andarsela a cercare, cribbio.

    RispondiElimina
  3. "si vabbe', ma candidare rutelli è stato andarsela a cercare, cribbio."

    quanto è vero.....

    RispondiElimina
  4. Ma sai che sono contento invece?

    Ora non vi saranno davvero più alibi per la catastrofe imminente..

    RispondiElimina
  5. ma son filmati da postare questi? per colpa tua ho vomitato sul portatile. adesso chi me lo ripaga?

    RispondiElimina
  6. ......allora preparati a cambiar spesso portatile, nei prossimi anni.

    RispondiElimina
  7. Con-doglianze Ale.
    Sai che quando ero ragazzina, in vacanza dalla nonna, mi piaceva indulgere tra le coperte, allora lei, per farmi alzare, metteva a tutto volume "Giovinezza", certa che alla seconda strofa sarei stata in piedi a spegnere il giradischi :)))
    Chissà se funzionerà così anche per questa serva Italia.
    cari saluti

    RispondiElimina
  8. comunque è vero che ci si abitua, sai?
    (valeria, giovinezza credo ti abbia fatto perdonare le coperte e la cosa ehehe direi che è assurda, io citerei tua nonna!)

    RispondiElimina
  9. Chissà cosa penserà Walter, adesso. Forse si domanderà:"Dove ho sbagliato, se ho sbagliato"?

    RispondiElimina
  10. Emma, "indulgere" nell'accezione di abbandonarsi.
    Magari non serve scomodare mia nonna - nel mondo dei più, ormai - credo basti citare il Devoto-Oli. :))))
    Se non ho capito l'ironia, fai finta di niente. :))
    ciao

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post